Il Giorno: autodifesa istintiva, la nuova tecnica di Mario Furlan

DiMario

Il Giorno: autodifesa istintiva, la nuova tecnica di Mario Furlan

In questo articolo apparso sul quotidiano Il Giorno, Piero Fachin intervista Mario Furlan, creatore della nuova tecnica di difesa personale Wilding. L’articolo è stato pubblicato in occasione dell’uscita del libro “Basta Paura!” Il giornalista definisce il testo base dell’autodifesa istintiva “manuale pratico contro le aggressioni”.

Difesa personale, ecco come difendersi con l’istinto

In questo articolo apparso sul quotidiano Il Giorno, il giornalista Piero Fachin intervista Mario Furlan in qualità di creatore della nuova tecnica di difesa personale Wilding. L’intervista è stata fatta in occasione dell’uscita del libro “Basta paura!”, il testo base dell’autodifesa istintiva.
Come ha correttamente compreso il giornalista, il Wilding rappresenta un’innovazione nel panorama delle arti di difesa personale. Come viene messo in evidenza in questo articolo, il Wilding è basato sull’istinto ed è una disciplina adatta a tutti e molto pratica. Questo perché l’autodifesa istintiva non richiede anni di palestra ed esercizio, ma lavora sulla capacità istintiva di proteggersi dai pericoli.
“Le arti marziali per difendersi da un’aggressione in strada? Servono, ma credo più nell’istinto” dice Mario Furlan all’inizio dell’intervista. Che spiega come il Wilding sia una disciplina di autodifesa basata sulla psicologia. Comprende anche una parte fisica, diversa però da quella delle classiche arti marziali e della difesa personale tradizionale: infatti il Wilding prevede “poche, semplicissime mosse che chiunque può attuare, anche senza alcuna preparazione fisica”. Ovviamente la preparazione fisica serve: va da se che sa difendersi meglio un uomo giovane e atletico piuttosto che una donna anziana e dolorante. Ma anche quest’ultima ha il diritto di imparare una difesa personale adatta a lei: appunto il Wilding, l’autodifesa istintiva. I cui corsi sono articolati in sette incontri di tre ore l’uno nel corso dell’anno. Impossibile imparare l’autodifesa in così poco tempo, secondo la difesa personale tradizionale; possibilissimo, invece, per il Wilding, che rivoluziona il concetto di difesa personale: non basata su tecniche da memorizzare, bensì su principi da interiorizzare.