• Contattaci al numero: +39 02 26 80 94 35

L’autodifesa per sviluppare l’autostima

Il Wilding è l’autodifesa che serve a sviluppare  l’autostima.
Caso forse unico nel vasto mondo della difesa personale, ci sono parecchie persone che seguono corsi di autodifesa istintiva con Mario Furlan e con i suoi coach di Wilding non perché siano direttamente interessate alla difesa personale, ma perché sanno che l’autodifesa istintiva e psicofisica (Wilding) aiuta ad accrescere autostima, assertività e sicurezza. Un corso di autodifesa istintiva è anche un corso di motivazione: perché mostra come intervenire sia sulla mente, sia sul corpo per non essere più identificati come vittime, bensì come persone determinate, grintose e sicure di sé.

fitness-sport-healthy-exercise-fit-lifestyle

La vasta esperienza di Mario Furlan come life coach e formatore, riconosciuta ufficialmente con la sua duplice cattedra di docente universitario sia di Motivazione e crescita personale, sia di Autodifesa istintiva e psicofisica, è stata di grande aiuto nell’introdurre in modo massiccio la psicologia, l’autostima e l’assertività nel mondo della difesa personale.

L’autodifesa istintiva è motivante: da quando lo pratico mi sento più sicuro di me, e trasmettendo sicurezza non vengo più preso di mira dai bulli a scuola” dice Daniele, 17 anni, studente (si può vedere la sua testimonianza nell’ampio servizio dedicato al Wilding da Rai5). Questo aspetto motivazionale vale sicuramente per i giovani, che hanno bisogno di costruire autostima e assertività; molti ragazzi sono riusciti ad andare meglio a scuola grazie all’autodifesa istintiva. “Perché mi sento più motivata, credo più in me stessa e nelle mie capacità” dice Silvia, 16 anni. E il 18enne Riccardo ha più successo con le ragazze grazie al Wilding “perché non ho più paura del rifiuto: se capita, non mi scalfisce l’autostima e non mi sento ferito”.

Ci sono inoltre molti adulti che attingono motivazione e autostima dall’autodifesa istintiva per ottenere migliori risultati sul lavoro: “Da quando ho cambiato postura, tono di voce e modo di pormi tutti, intorno a me, sono cambiati in meglio e mi rispettano di più, dai colleghi ai capi agli amici” racconta un impiegato quarantenne. E Patrizia, una donna che subiva prepotenze dal marito, ha deciso di separarsi da lui dopo due lezioni di Wilding. “Primo, gli ho fatto capire che non deve più mettermi le mani addosso, e lui è rimasto attonito per la mia nuova determinazione; secondo, gli ho detto che non lo voglio più nella mia vita. Perché voglio circondarmi solo da persone positive”. Brava, Patrizia!